Ricettario

Crostata ai Frutti di Bosco al Burro di Bufala

Procedimento:

La prima cosa è preparare la base di pasta frolla che verrà riempita successivamente con la crema pasticcera. Impastate insieme farina, burro e zucchero con un pizzico di sale. Amalgamate fino ad ottenere un composto granuloso, a quel punto aggiungete l’uovo intero e impastate velocemente fino a quando l’impasto non sarà omogeneo e non appicicoso.Formateci una palla, ricopritela con pellicola trasparente e mettete in frigorifero per almeno 30 minuti. Prepariamo ora la crema pasticcera. Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia sino a renderli ben spumosi, quindi aggiungete l’amido di mais, mescolando bene. In una casseruola mettete a scaldare il latte e la panna. Quando arriverà quasi a ebollizione, togliete dal fuoco e aggiungete la montata di uova senza mescolare. Rimettete la casseruola sul fuoco e attendete che il latte riprenda il bollore. Quando il latte, bollendo, tenderà a ricoprire la montata di uova che ci galleggiava sopra, rimontare velocemente con una frusta per 15/20 secondi o comunque sino a che la crema non diventerà densa e morbida. Trasferire la crema così ottenuta in un contenitore largo e basso, ricoprendola subito con la pellicola per alimenti.Per evitare la formazione della fastidiosa pellicina in superficie, mettete la pellicola direttamente a contatto con la crema. Far raffreddare velocemente mettendo il contenitore in uno più grande con acqua e ghiaccio, quindi riporre in frigorifero per completare il raffreddamento (circa 1 ora). Riprendete la pasta frolla e stendetela con il mattarello in una sfoglia di circa 3mm di spessore. Rivestiteci il fondo e i bordi di una tortiera di 26 cm. Togliete le eccedenze, bucherellate uniformemente tutto il fondo e cuocetela in bianco in forno già caldo a 180° per circa 20/25 minuti. Una volta cotta la frolla, fatela raffreddare in teglia. Una volta raffreddata riempitela con la crema pasticcera. Livellate per bene. Prendete i frutti di bosco, lavateli e asciugateli, quindi mescolateli insieme in una ciotola.Distribuiteli irregolarmente su tutta la crostata. Conservate la crostata in frigorifero e prima di servirla spolveratela abbondantemente con lo zucchero a velo.

Ingredienti:

Per la pasta frolla

1 uovo intero

200 gr di farina

100 gr di burro di bufala Il Fattore

100 gr di zucchero

1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera

400 gr di latte intero

100 gr di panna fresca da montare

8 tuorli d'uovo

150 gr di zucchero semolato

40 gr di amido di mais

1 bacca di vaniglia

Per la copertura in frutta

150 gr di more

200 gr di mirtilli

100 gr di ribes

150 gr di lamponi o fragole

zucchero a velo quanto basta

Procedimento:

La prima cosa è preparare la base di pasta frolla che verrà riempita successivamente con la crema pasticcera. Impastate insieme farina, burro e zucchero con un pizzico di sale. Amalgamate fino ad ottenere un composto granuloso, a quel punto aggiungete l’uovo intero e impastate velocemente fino a quando l’impasto non sarà omogeneo e non appicicoso.Formateci una palla, ricopritela con pellicola trasparente e mettete in frigorifero per almeno 30 minuti. Prepariamo ora la crema pasticcera. Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia sino a renderli ben spumosi, quindi aggiungete l’amido di mais, mescolando bene. In una casseruola mettete a scaldare il latte e la panna. Quando arriverà quasi a ebollizione, togliete dal fuoco e aggiungete la montata di uova senza mescolare. Rimettete la casseruola sul fuoco e attendete che il latte riprenda il bollore. Quando il latte, bollendo, tenderà a ricoprire la montata di uova che ci galleggiava sopra, rimontare velocemente con una frusta per 15/20 secondi o comunque sino a che la crema non diventerà densa e morbida. Trasferire la crema così ottenuta in un contenitore largo e basso, ricoprendola subito con la pellicola per alimenti.Per evitare la formazione della fastidiosa pellicina in superficie, mettete la pellicola direttamente a contatto con la crema. Far raffreddare velocemente mettendo il contenitore in uno più grande con acqua e ghiaccio, quindi riporre in frigorifero per completare il raffreddamento (circa 1 ora). Riprendete la pasta frolla e stendetela con il mattarello in una sfoglia di circa 3mm di spessore. Rivestiteci il fondo e i bordi di una tortiera di 26 cm. Togliete le eccedenze, bucherellate uniformemente tutto il fondo e cuocetela in bianco in forno già caldo a 180° per circa 20/25 minuti. Una volta cotta la frolla, fatela raffreddare in teglia. Una volta raffreddata riempitela con la crema pasticcera. Livellate per bene. Prendete i frutti di bosco, lavateli e asciugateli, quindi mescolateli insieme in una ciotola.Distribuiteli irregolarmente su tutta la crostata. Conservate la crostata in frigorifero e prima di servirla spolveratela abbondantemente con lo zucchero a velo.

Ingredienti:

Per la pasta frolla

1 uovo intero

200 gr di farina

100 gr di burro di bufala Il Fattore

100 gr di zucchero

1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera

400 gr di latte intero

100 gr di panna fresca da montare

8 tuorli d'uovo

150 gr di zucchero semolato

40 gr di amido di mais

1 bacca di vaniglia

Per la copertura in frutta

150 gr di more

200 gr di mirtilli

100 gr di ribes

150 gr di lamponi o fragole

zucchero a velo quanto basta

 

Tagliatelle Il Fattore ai Funghi Porcini e Tartufello

 

Ingredienti:

Per 4 persone

400 gr di tagliatelle Il Fattore

500 gr di funghi porcini

burro chiarificato tartufello q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

aglio fresco q.b.

mentuccia fresca q.b.

 

Ingredienti:

Per 4 persone

400 gr di tagliatelle Il Fattore

500 gr di funghi porcini

burro chiarificato tartufello q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

aglio fresco q.b.

mentuccia fresca q.b.

 

Procedimento:

Pulite i funghi porcini, tagliando la parte finale del gambo generalmente ricoperta da molta terra. Sarebbe preferibile non sciacquarli con l’acqua, dato che il fungo la assorbe e utilizzare solo un pennellino per togliere il terriccio residuo. In alternativa potete utilizzare un panno umido. Fate soffriggere uno spicchio d’aglio in abbondante burro chiarificato tartufello (fatto sciogliere in padella precedentemente), quindi una volta dorato toglietelo e aggiungete i funghi tagliati a pezzetti non troppo piccoli. Fateli cuocere per circa una quindicina di minuti. Alla fine salate e pepate. Aggiungere la mentuccia (nepetella) fresca, da non confondere con la menta romana. Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele e ripassatele nel tegame dove avete saltato i funghi. Fate attenzione a conservare un bicchiere di acqua di cottura della pasta.La pasta all’uovo assorbe moltissimo liquido e le vostre tagliatelle rischierebbero di diventare troppo asciutte. Per evitare ciò, mentre le amalgamate ai funghi, aggiungete poco alla volta dell’acqua fino ad ottenere la giusta cremosità.Impiattate e completate il piatto di fettuccine ai funghi porcini con delle foglioline di mentuccia fresca.

 



Procedimento:

Pulite i funghi porcini, tagliando la parte finale del gambo generalmente ricoperta da molta terra. Sarebbe preferibile non sciacquarli con l’acqua, dato che il fungo la assorbe e utilizzare solo un pennellino per togliere il terriccio residuo. In alternativa potete utilizzare un panno umido. Fate soffriggere uno spicchio d’aglio in abbondante burro chiarificato tartufello (fatto sciogliere in padella precedentemente), quindi una volta dorato toglietelo e aggiungete i funghi tagliati a pezzetti non troppo piccoli. Fateli cuocere per circa una quindicina di minuti. Alla fine salate e pepate. Aggiungere la mentuccia (nepetella) fresca, da non confondere con la menta romana. Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele e ripassatele nel tegame dove avete saltato i funghi. Fate attenzione a conservare un bicchiere di acqua di cottura della pasta.La pasta all’uovo assorbe moltissimo liquido e le vostre tagliatelle rischierebbero di diventare troppo asciutte. Per evitare ciò, mentre le amalgamate ai funghi, aggiungete poco alla volta dell’acqua fino ad ottenere la giusta cremosità.Impiattate e completate il piatto di fettuccine ai funghi porcini con delle foglioline di mentuccia fresca.

 



Bocconcini Morbidi Ricotta e Cioccolato

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

250 gr di farina

1 uovo

120 gr di zucchero

250 gr di Ricotta Ricottì

1/2 di bustina di lievito per dolci

1 bustina di vanillina

80 gr di gocce di cioccolato fondente

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

250 gr di farina

1 uovo

120 gr di zucchero

250 gr di Ricotta Ricottì

1/2 di bustina di lievito per dolci

1 bustina di vanillina

80 gr di gocce di cioccolato fondente

 

Procedimento:

In una capiente ciotola, con una spatola, lavorate la ricotta a crema con lo zucchero e l’uovo.Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, aggiungete la farina, il lievito e la vanillina e mescolate a fondo.Aggiungete infine le gocce di cioccolato.Rivestite un vassoio di carta da forno e con le mani inumidite ricavate tante palline della grandezza di una noce dall’impasto, posizionandole man mano sulla carta da forno.Coprite con un foglio di pellicola non troppo stretto e fate riposare in frigorifero per un’ora.Trascorso il tempo di riposo, accendete il forno a 160°.Trasferite le palline su teglie sempre rivestite di carta da forno, tenendole distanziate di un paio di centimetri.Infornate per quindici minuti (devono rimanere piuttosto “pallide”).Sfornate e lasciate raffreddare completamente i vostri bocconcini morbidi alla ricotta e cioccolato prima di gustarli.Potete conservarli per qualche giorno in scatole di latta.



Procedimento:

In una capiente ciotola, con una spatola, lavorate la ricotta a crema con lo zucchero e l’uovo.Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, aggiungete la farina, il lievito e la vanillina e mescolate a fondo.Aggiungete infine le gocce di cioccolato.Rivestite un vassoio di carta da forno e con le mani inumidite ricavate tante palline della grandezza di una noce dall’impasto, posizionandole man mano sulla carta da forno.Coprite con un foglio di pellicola non troppo stretto e fate riposare in frigorifero per un’ora.Trascorso il tempo di riposo, accendete il forno a 160°.Trasferite le palline su teglie sempre rivestite di carta da forno, tenendole distanziate di un paio di centimetri.Infornate per quindici minuti (devono rimanere piuttosto “pallide”).Sfornate e lasciate raffreddare completamente i vostri bocconcini morbidi alla ricotta e cioccolato prima di gustarli.Potete conservarli per qualche giorno in scatole di latta.



Timballo di Riso ai Quattro Formaggi

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

Brodo Vegetale

350 gr di Riso da forno

100 gr di Burro Vaccino Il Fattore

50 gr di Provolone di Bufala Dolce

50 gr di Caciobucato

50 gr di Caciotta di Pecora

125 gr di Fiordilatte

40 gr di Ricotta grattugiata stagionata al                 pepe nero o semplice

50 gr di Prosciutto cotto in dadini

50 gr di Speck in dadini

Q. B. Noce moscata

Q. B. Pepe nero macinato

Q. B. Scalogno

Procedimento:

Iniziate col tritare uno scalogno, in pezzi piccoli e sottili; ottenuta la giusta forma, imbionditelo con un cucchiaio di burro. Aggiungete il riso e fatetelo tostare al pòunto giusto. Mano a mano, poi, aggiungete un mestolo di brodo per volta fino ad ottenere la giusta cottura del riso. Mantecate il riso con la ricotta grattugiata stagionata al pepe nero o semplice, una spolverata di noce moscata, pepe se la ricotta adoperata è semplice.

Tagliate il fiordilatte a fette sottili; imburrate una teglia al cui interno stenderet uno strato ben spesso di riso. Riopritelo con il fiordilatte a fette, mescolate energicamente. Fate la stessa cosa con i restanti ingredienti (Spech a dadini, prosciutto a danidi e i formaggi). Mescolato il tutto in modo adeguato, appianate il riso nella teglia e cospargetelo di grana o parmiggiano grattugiato e il restante burro fuso.

Infornate a 220°C per 30 minuti circa. Ottenuta una buona doratura, togliete la teglia dal forno e fate riposare il timballo per 5 o 10 minuti.

Servitelo tiepido.



Procedimento:

Iniziate col tritare uno scalogno, in pezzi piccoli e sottili; ottenuta la giusta forma, imbionditelo con un cucchiaio di burro. Aggiungete il riso e fatetelo tostare al pòunto giusto. Mano a mano, poi, aggiungete un mestolo di brodo per volta fino ad ottenere la giusta cottura del riso. Mantecate il riso con la ricotta grattugiata stagionata al pepe nero o semplice, una spolverata di noce moscata, pepe se la ricotta adoperata è semplice.

Tagliate il fiordilatte a fette sottili; imburrate una teglia al cui interno stenderet uno strato ben spesso di riso. Riopritelo con il fiordilatte a fette, mescolate energicamente. Fate la stessa cosa con i restanti ingredienti (Spech a dadini, prosciutto a danidi e i formaggi). Mescolato il tutto in modo adeguato, appianate il riso nella teglia e cospargetelo di grana o parmiggiano grattugiato e il restante burro fuso.

Infornate a 220°C per 30 minuti circa. Ottenuta una buona doratura, togliete la teglia dal forno e fate riposare il timballo per 5 o 10 minuti.

Servitelo tiepido.



 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

Brodo Vegetale

350 gr di Riso da forno

100 gr di Burro Vaccino Il Fattore

50 gr di Provolone di Bufala Dolce

50 gr di Caciobucato

50 gr di Caciotta di Pecora

125 gr di Fiordilatte

40 gr di Ricotta grattugiata stagionata al                 pepe nero o semplice

50 gr di Prosciutto cotto in dadini

50 gr di Speck in dadini

Q. B. Noce moscata

Q. B. Pepe nero macinato

Q. B. Scalogno

 

Scialatielli al Pesto di Pistacchi e Speck

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

200 gr di Pesto di pistacchi

70 gr di Speck a striscette o dadini

Q. B. Caciobucato Grattugiato

Q. B. Granella di pistacchi

Q. B. Foglie di basilico

Q. B. Sale

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

200 gr di Pesto di pistacchi

70 gr di Speck a striscette o dadini

Q. B. Caciobucato Grattugiato

Q. B. Granella di pistacchi

Q. B. Foglie di basilico

Q. B. Sale

 

Procedimento:

Scaldate in una padella un po’ di olio e aggiungete lo speck tagliato in maniera grossolana, aggiungete il pesto di pistacchi. Lessate gli scialatielli al dente in abbondante acqua salata ricordandovi di conservare un mestolo di acqua di cottura che aggiungerete al pesto così che si sciolga formando una cremina. Scolate la pasta, aggiungetela in padella, saltate gli scialatielli al pesto di pistacchi e speck per qualche minuto, condite con pecorino, un filo di olio a crudo, granella di pistacchi e qualche fogliolina di basilico.



Procedimento:

Scaldate in una padella un po’ di olio e aggiungete lo speck tagliato in maniera grossolana, aggiungete il pesto di pistacchi. Lessate gli scialatielli al dente in abbondante acqua salata ricordandovi di conservare un mestolo di acqua di cottura che aggiungerete al pesto così che si sciolga formando una cremina. Scolate la pasta, aggiungetela in padella, saltate gli scialatielli al pesto di pistacchi e speck per qualche minuto, condite con pecorino, un filo di olio a crudo, granella di pistacchi e qualche fogliolina di basilico.



Biscotti Morbidi al Burro

 

Ingredienti:

Per 6 persone circa

 

300 gr di Farina 00

150 gr di Burro Vaccino "Il Fattore"

1 Uovo intero + 1 Tuorlo

100 gr di Zucchero a Velo

1 Bustina di Lievito per Torte

Q. B. Sale

Q.B. Zucchero a velo per la decorazione

 

Ingredienti:

Per 6 persone circa

 

300 gr di Farina 00

150 gr di Burro Vaccino "Il Fattore"

1 Uovo intero + 1 Tuorlo

100 gr di Zucchero a Velo

1 Bustina di Lievito per Torte

Q. B. Sale

Q.B. Zucchero a velo per la decorazione

 

Procedimento:

Per velocizzare l’impasto della frolla potete adoperare un robot da cucina, usando il burro rigorosamente freddo a dadini, ma se preferite impastare nella maniera tradizionale va benissimo, magari lasciate a temperatura ambiente il burro prima di iniziare ad impastare.

Inserire nel robot il burro e la farina, precedentemente setacciata insieme al lievito, azionare le lame ad intermittenza fino ad ottenere un composto granuloso; aggiungere lo zucchero a velo, l’uovo ed il tuorlo, impastare nuovamente fino ad ottenere un’impasto omogeneo.

Lavorare brevemente, l'impasto ottenuto, su di una spianatoia leggermente infarinata. Modellarlo a panetto, avvolgerlo in carta da forno e metterlo in frigo per almeno 1 ora.

Accendere il forno modalità statica a 180°.

Stendere col mattarello la frolla fra due fogli di carta da cucina ad uno spessore di almeno 3-4 mm poi con stampi da biscotti ritagliare le forme preferite e posizionare i biscotti ottenuti sulla teglia rivestita di carta forno, a temperatura del forno infornare per 12′ circa senza farli troppo colorire e poi lasciare raffreddare i biscotti su gratelle.

Serviteli con zucchero a velo o decorati col cioccolato per renderli più golosi.



Procedimento:

Per velocizzare l’impasto della frolla potete adoperare un robot da cucina, usando il burro rigorosamente freddo a dadini, ma se preferite impastare nella maniera tradizionale va benissimo, magari lasciate a temperatura ambiente il burro prima di iniziare ad impastare.

Inserire nel robot il burro e la farina, precedentemente setacciata insieme al lievito, azionare le lame ad intermittenza fino ad ottenere un composto granuloso; aggiungere lo zucchero a velo, l’uovo ed il tuorlo, impastare nuovamente fino ad ottenere un’impasto omogeneo.

Lavorare brevemente, l'impasto ottenuto, su di una spianatoia leggermente infarinata. Modellarlo a panetto, avvolgerlo in carta da forno e metterlo in frigo per almeno 1 ora.

Accendere il forno modalità statica a 180°.

Stendere col mattarello la frolla fra due fogli di carta da cucina ad uno spessore di almeno 3-4 mm poi con stampi da biscotti ritagliare le forme preferite e posizionare i biscotti ottenuti sulla teglia rivestita di carta forno, a temperatura del forno infornare per 12′ circa senza farli troppo colorire e poi lasciare raffreddare i biscotti su gratelle.

Serviteli con zucchero a velo o decorati col cioccolato per renderli più golosi.



Arrosto al Latte

 

Ingredienti:

Per 6 persone circa

 

1 Kg di Arrosto

70 gr di Burro Vaccino "Il Fattore"

1 l di Latte Intero

1 Carota

1 Sedano

1 Cipolla

2 Spicchi d'Aglio

2 Foglie di Alloro

Q.B. Pepe Nero

Q.B. Sale Fino

 

Ingredienti:

Per 6 persone circa

 

1 Kg di Arrosto

70 gr di Burro Vaccino "Il Fattore"

1 l di Latte Intero

1 Carota

1 Sedano

1 Cipolla

2 Spicchi d'Aglio

2 Foglie di Alloro

Q.B. Pepe Nero

Q.B. Sale Fino

 

Procedimento:

Posizionate la carne su di un tagliere  ed eliminate la cartilagine e il grasso in eccesso che potrebbero altrimenti indurire durante la cottura. Poi con lo spago da cucina procedete a realizzare la gabbia che lo conterrà. 

Tritate le verdure per il soffritto: ponete nel mixer il sedano, la carota , la cipolla, azionate il mixer per sminuzzarle finemente e tenete da parte il misto di verdure per il soffritto.

Ora ponete un tegame ampio sul fuoco dove farete sciogliete 30 g di burro; fatevi rosolare, su tutti i lati, l'arrosto. Quando la carne sarà ben rosolata, toglietela dal tegame in cui andrete, poi, a sciogliere il restante burro con la cipolla, il sedano e la carota precedentemente tritati. Lasciate soffriggere per un paio di minuti, dopodiché aggiungete anche l'aglio e le foglie di alloro. Quando il soffritto sarà ben consumato, unitevi l’arrosto e sfumate con il mezzo bicchiere di vino. aggiungerete il latte già caldo e proseguite alla cottura  della carne (per circa 50 minuti) con il coperchio.

A cottura ultimata, estraete la carne e, curandovi di togliere l'aglio e le foglie di alloro, frullate quanto è rimasto fino ad ottenere una salsa cremosa ed omogenea.

In un'altra ciotola, mescolate con una frusta, un cucchiaio di acqua fredda ed un cucchiaio di farina setacciata. Unite, quindi, alla salsa precedentemente ottenuta, mescolando a fuoco lento. Quando la salsa sarà cremosa spegnete il fuoco e trasferitela in una salsiera. Prendete l’arrosto al latte, tagliatelo a fette e servitelo accompagnandolo con la salsa calda .

Procedimento:

Posizionate la carne su di un tagliere  ed eliminate la cartilagine e il grasso in eccesso che potrebbero altrimenti indurire durante la cottura. Poi con lo spago da cucina procedete a realizzare la gabbia che lo conterrà. 

Tritate le verdure per il soffritto: ponete nel mixer il sedano, la carota , la cipolla, azionate il mixer per sminuzzarle finemente e tenete da parte il misto di verdure per il soffritto.

Ora ponete un tegame ampio sul fuoco dove farete sciogliete 30 g di burro; fatevi rosolare, su tutti i lati, l'arrosto. Quando la carne sarà ben rosolata, toglietela dal tegame in cui andrete, poi, a sciogliere il restante burro con la cipolla, il sedano e la carota precedentemente tritati. Lasciate soffriggere per un paio di minuti, dopodiché aggiungete anche l'aglio e le foglie di alloro. Quando il soffritto sarà ben consumato, unitevi l’arrosto e sfumate con il mezzo bicchiere di vino. aggiungerete il latte già caldo e proseguite alla cottura  della carne (per circa 50 minuti) con il coperchio.

A cottura ultimata, estraete la carne e, curandovi di togliere l'aglio e le foglie di alloro, frullate quanto è rimasto fino ad ottenere una salsa cremosa ed omogenea.

In un'altra ciotola, mescolate con una frusta, un cucchiaio di acqua fredda ed un cucchiaio di farina setacciata. Unite, quindi, alla salsa precedentemente ottenuta, mescolando a fuoco lento. Quando la salsa sarà cremosa spegnete il fuoco e trasferitela in una salsiera. Prendete l’arrosto al latte, tagliatelo a fette e servitelo accompagnandolo con la salsa calda .

Baci di Dama

 

Ingredienti:

Per 40 pezzi circa

 

150 g di Mandorle Pelate

150 g di Farina 00

110 g Zucchero

150 g di Burro "Il Fattore"

150 g di Cioccolato Fondente

Q.B. Estratto di Vaniglia

Q.B. Sale Fino

Q.B. Scorza d'Arancia Grattugiata

 

Ingredienti:

Per 40 pezzi circa

 

150 g di Mandorle Pelate

150 g di Farina 00

110 g Zucchero

150 g di Burro "Il Fattore"

150 g di Cioccolato Fondente

Q.B. Estratto di Vaniglia

Q.B. Sale Fino

Q.B. Scorza d'Arancia Grattugiata

 

Procedimento:

In un mixer frullare insieme le mandorle e lo zucchero. In una ciotola, invece, aggiungere la farina e il burro morbido (non sciolto) e le mandole tritate con lo zucchero; amalgamare con le mani. Quindi aggiungete all'impasto la buccia d'arancia grattugiata, l'essenza di vaniglia e il grosso pizzico di sale. Impastate il tutto fino ad ottenere un unico panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno un'ora.

Una volta che l'impasto si sarà rassodato, suddividetelo in tanti bastoncini, da cui poi taglierete delle piccole porzioni di impasto (di circa 6-8 g) che utilizzerete per formare delle palline. Disponete le palline di impasto su una placca da forno, foderata con l'apposita carta. Rimettete di nuovo le palline, così formate, in frigorifero per almeno altri 30 minuti. Dopodiché infornate e lasciate cuocere in forno statico a 160 gradi per circa 20 minuti, o fino a che la base del biscotto non si sarà dorata; se utilizzate il forno ventilato, la temperatura sarà di 135 gradi. 
Nel frattempo fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria, oppure nel  forno a microonde. Quando i biscotti saranno cotti, lasciateli raffreddare. Aiutandovi con un cucchiaino o con una siringa, disponete il cioccolato sciolto (lasciatelo raffreddare fino a che risulti piuttosto denso) sulla parte piatta del biscotto e ricoprite delicatamente con un altro biscotto.  Mettete i baci di dama su di un vassoio  e lasciate che il cioccolato indurisca,  poi potrete servire i vostri deliziosi baci di dama.

Procedimento:

In un mixer frullare insieme le mandorle e lo zucchero. In una ciotola, invece, aggiungere la farina e il burro morbido (non sciolto) e le mandole tritate con lo zucchero; amalgamare con le mani. Quindi aggiungete all'impasto la buccia d'arancia grattugiata, l'essenza di vaniglia e il grosso pizzico di sale. Impastate il tutto fino ad ottenere un unico panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno un'ora.

Una volta che l'impasto si sarà rassodato, suddividetelo in tanti bastoncini, da cui poi taglierete delle piccole porzioni di impasto (di circa 6-8 g) che utilizzerete per formare delle palline. Disponete le palline di impasto su una placca da forno, foderata con l'apposita carta. Rimettete di nuovo le palline, così formate, in frigorifero per almeno altri 30 minuti. Dopodiché infornate e lasciate cuocere in forno statico a 160 gradi per circa 20 minuti, o fino a che la base del biscotto non si sarà dorata; se utilizzate il forno ventilato, la temperatura sarà di 135 gradi. 
Nel frattempo fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria, oppure nel  forno a microonde. Quando i biscotti saranno cotti, lasciateli raffreddare. Aiutandovi con un cucchiaino o con una siringa, disponete il cioccolato sciolto (lasciatelo raffreddare fino a che risulti piuttosto denso) sulla parte piatta del biscotto e ricoprite delicatamente con un altro biscotto.  Mettete i baci di dama su di un vassoio  e lasciate che il cioccolato indurisca,  poi potrete servire i vostri deliziosi baci di dama.

Parmigiana Napoletana di Melanzane

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

 

1 Kg di Melanzane

1 Passata di Pomodoro

3 Uova

300 gr di Provola Affumicata

100 g di Parmigiano Grattugiato

1/2 Cipolla

Q.B. Basilico

Q.B. Sale

Q.B. Olio Evo

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

 

1 Kg di Melanzane

1 Passata di Pomodoro

3 Uova

300 gr di Provola Affumicata

100 g di Parmigiano Grattugiato

1/2 Cipolla

Q.B. Basilico

Q.B. Sale

Q.B. Olio Evo

 

Procedimento:

Tagliate a fette le melanzane nel senso della lunghezza, dopo averle sbucciate e mettetele in acqua e sale per circa 10 minuti in modo che perdano un po’ di amaro. Sciacquatele ed asciugatele. 

In una terrina sbattete le uova con un po’ di sale e un po’ di parmigiano e in un altro piatto, mettete della farina. Quindi, passate le melanzane prima nella farina e poi nell'uovo per poi friggerle, poche per volta, in un ampia padella piena d’olio evo bollente. Man mano che le sollevate dall'olio, riponetele su carta da cucina per assorbirne i grassi in eccesso.

Nel mentre, cucinate la passata di pomodoro soffriggendo prima la cipolla tritata; una volta dorata, unite la passata, il sale e il basilico. Cuocete per 20 minuti circa.In una teglia iniziare con un primo strato di passata di pomodoro, poi, stendete le melanzane, la provola a dadini, il basilico e il parmigiano; continuate cosi’ fino ad ingredienti ultimati. Cospargete con abbondante parmigiano ed infornare a 200° per 20 minuti circa.

Consiglio: la provola, possibilmente, compratela il giorno prima e tenetela in frigo, in modo che possa asciugarsi un po’.

Procedimento:

Tagliate a fette le melanzane nel senso della lunghezza, dopo averle sbucciate e mettetele in acqua e sale per circa 10 minuti in modo che perdano un po’ di amaro. Sciacquatele ed asciugatele. 

In una terrina sbattete le uova con un po’ di sale e un po’ di parmigiano e in un altro piatto, mettete della farina. Quindi, passate le melanzane prima nella farina e poi nell'uovo per poi friggerle, poche per volta, in un ampia padella piena d’olio evo bollente. Man mano che le sollevate dall'olio, riponetele su carta da cucina per assorbirne i grassi in eccesso.

Nel mentre, cucinate la passata di pomodoro soffriggendo prima la cipolla tritata; una volta dorata, unite la passata, il sale e il basilico. Cuocete per 20 minuti circa.In una teglia iniziare con un primo strato di passata di pomodoro, poi, stendete le melanzane, la provola a dadini, il basilico e il parmigiano; continuate cosi’ fino ad ingredienti ultimati. Cospargete con abbondante parmigiano ed infornare a 200° per 20 minuti circa.

Consiglio: la provola, possibilmente, compratela il giorno prima e tenetela in frigo, in modo che possa asciugarsi un po’.

Ravioli Burro e Salvia

 

Ingredienti:

Per 4 persone circa

 

500 g di Ravioli Ripieni

16 Foglie di Salvia Fresca

150 g di Burro "Il Fattore"

1 Limone

Q.B. Sale

Q.B. Pepe Nero

 

Procedimento:

In una pentola molto capiente (la grandezza è importante onde evitare che i ravioli si spezzino) lessate in abbondante acqua salata i ravioli.

Prendete una padella antiaderente ampia e metteteci il burro. Fatelo sciogliere, aggiungete le foglie di salvia e (tenetene 4 da parte per guarnire i piatti) la scorza di limone grattugiata. Fate saltare a fuoco medio per 3 minuti.

Scolate i ravioli al dente e metteteli nella padella con il condimento.

Aggiungete il pepe nero fresco macinato, regolate di sale, mantecate delicatamente e portate in tavola guarnendo i piatti con una foglia di salvia fresca.

Se volete potete aggiungere una spolverata di parmigiano reggiano.

1° Classificato come miglior burro di Bufala.

XXIX Premio Zangola D'oro

© 2020 by E. NUNZIAMARSCIA

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • youtube-square